Duepunti S.r.l. - Via Sant'Ambrogio 17/a - 23870 Cernusco Lombardone (Lc) - tel. 039 9284612 - fax 039 9907792 -  info@duepuntisrl.it

P.IVA e C.F. 02869600136 - Codice Destinatario KRRH6B9 - C.C.I.A.A. di Lecco nr. 300506 

"NON SPARATE SULLA MAMMA"

con STEFANIA PEPE e ROBERTA PETROZZI

regia di MARCO RAMPOLDI

 

Le mamme sono sante, le mamme non si toccano. E, per tutte le mamme, i figli sono santi, i figli non si toccano. Soprattutto quando i figli cominciano a crescere, e a volerli toccare sono quelle scostumate delle altre donne: siano esse compagne di scuola, professoresse o cameriere. E per resistere a questa “congiura per recidere il legame sacro che avvince figli e madri”, ogni mezzo è lecito. Ma è necessario affrontarne poi le conseguenze, che possono essere inaspettate.
Piccolo gioiello dei primi anni ’60, in bilico fra le illusorie certezze del boom economico e i prodromi dei moti libertari, “Non sparate sulla mamma” è uno dei lavori in cui la vena ironica di Carlo Terron si dispiega con maggior acutezza sarcastica; esilarante ‘cronaca milanese’ in cui, con un linguaggio che suona alle nostre orecchie piacevolmente retrò, vengono messe in luce le storture di un mammismo ‘bidirezionale’ madri-figli, di grande attualità. 
Una scrittura sapiente che fa delle protagoniste “Clotilde e Maura signore perbene, dedite al culto della maternità, anche prima degli anni roventi della menopausa” - interpretate da Stefania Pepe e Roberta Petrozzi, coppia affiatata dalla ‘coabitazione’ in contesti molto differenti- due personaggi strepitosi nella loro perenne contraddizione fra anacronistiche nostalgie e spregiudicatezze postmoderne; signore perbene che hanno la capacità di vivere la quotidianità con ricercato afflato tragico, alternando senza soluzione di continuità il ruolo di complici a quello di rivali, con la medesima caparbietà autodistruttiva, in modo da diventarne progressivamente vittime sacrificali.